Il 14 novembre, alle 21.30, nuovo appuntamento con le dirette Facebook e Youtube per dare voce alle vittime e sensibilizzare sulla sicurezza stradale. Ospiti due mamme, Sara Anicito e Rossana Lo Re, impegnate nell’aiutare le altre famiglie devastate dal dolore. Durante la trasmissione si farà il punto sugli eventi a Roma per la Giornata mondiale delle vittime della strada 

COMUNICATO STAMPA DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA ODV

E DELL’ASSOCIAZIONE MAMME CORAGGIO E VITTIME DELLA STRADA ODV

Il 14 novembre, alle 21.30, nuovo appuntamento con le dirette Facebook e Youtube per dare voce alle vittime e sensibilizzare sulla sicurezza stradale. Ospiti due mamme, Sara Anicito e Rossana Lo Re, impegnate nell’aiutare le altre famiglie devastate dal dolore. Durante la trasmissione si farà il punto sugli eventi a Roma per la Giornata mondiale delle vittime della strada  https://www.facebook.com/photo/?fbid=179712208054388&set=gm.521834703140410

Riprendono mercoledì 9 novembre, alle 21.30, gli appuntamenti con le dirette su Facebook e Youtube organizzate dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ODV e dall’Associazione Mamme Coraggio e Vittime della Strada Odv per dare voce alle vittime e sensibilizzare sulla sicurezza stradale. Al dibattito che sarà moderato dal giornalista Dino Stefano Frambati, sotto la regia del vicepresidente delle associazioni, Biagio Ciaramella, prenderanno parte i presidenti Alberto Pallotti ed Elena Ronzullo. Si discuterà degli eventi organizzati a Roma per la Giornata Mondiale delle vittime della strada, che si terrà il 20 novembre. Ospiti due mamme, Sara Anicito, il cui figlio, Roberto Battaglia, 17 anni, ha perso la vita in un incidente stradale il 17 novembre 2018, e Rossana Lo Re, madre di Marco Scuto, travolto da un’auto e ucciso il 30 settembre 2021.

«Dopo la tragedia che le ha travolte, Sara e Rossana sono impegnate a rappresentare l’associazione Mamme Coraggio e Vittime della Strada Odv in Sicilia e si stanno dando tanto da fare per aiutare le altre famiglie delle vittime a partecipare agli eventi che si terranno a Roma il 20 novembre», dicono Alberto Pallotti, Biagio Ciaramella ed Elena Ronzullo, «non possiamo che ringraziarle per il loro impegno e per il modo attivo con il quale partecipano alla battaglia per la giustizia nei confronti delle vittime e dei loro familiari e per la sensibilizzazione sulla sicurezza stradale».

«Il 20 novembre a Roma arriveranno famiglie provenienti da tutta Italia», spiega Biagio Ciaramella, «stiamo cercando di coinvolgere quante più famiglie possibile, perché più siamo e più riusciremo a fare sentire la nostra voce. Questa giornata sarà dedicata solo alle vittime della strada. A Roma non porteremo striscioni delle associazioni. Invece, andremo tutti come genitori, fratelli, sorelle, nonni e familiari delle vittime, portando una foto dei nostri angeli della dimensione massima di 35 cm x 35 e un fiore bianco, che per comodità potrebbe anche essere di plastica. Con Elena Ronzullo saremo presenti a Roma già dal 19 novembre, il giorno prima. Diamo, quindi, appuntamento a chi potrà partecipare per le ore 17 in piazza San Pietro. Qui, insieme a tutti i familiari presenti faremo una piccola riunione e ci organizzeremo per l’evento del giorno dopo. Il 20 novembre, tra le 9 e le 9.30, ci riuniremo per recarci presso la Parrocchia di Santa Maria in  Traspontina, in via della Conciliazione, dove alle 11 si terrà la Santa Messa».

«Una volta entrati nella chiesa», continua Ciaramella, «ci affidiamo al Vescovo Monsignor Paolo Ricciardi, delegato per la Pastorale Sanitaria per la Diocesi di Roma, che celebrerà la funzione religiosa. Subito dopo andremo in piazza San Pietro per l’Angelus e speriamo che il Papa rivolga un appello per le vittime della strada. Non siamo ancora sicuri che il Santo Padre sarà presente, ma ci auguriamo che, anche da lontano, possa spendere qualche parola per i nostri angeli e per la sicurezza stradale. Nel frattempo, ringraziamo Monsignor Ricciardi per quello che sta facendo per le vittime della strada».

L’ufficio di Pastorale Sanitaria della diocesi di Roma e la Consulta Regionale di Pastorale Sanitaria della Regione Lazio hanno organizzato, in vista del 20 novembre, ognuno nelle proprie diocesi, momenti liturgici celebrativi, eventi e incontri formativi e informativi che coinvolgano giovani di ogni età, istituzioni, organi competenti per la sensibilizzazione e soprattutto esprimano vicinanza a quanti vivono il dramma incancellabile della perdita di un proprio caro.

Per info:

www.vittimestrada.eu

aifvsufficiostampa@vittimestrada.eu

Biagio Ciaramella, cell. 330 443 441

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *